images (14)

Il progetto di efficientamento energetico finanziato nella��ambito del POI a�?Energie Rinnovabili e risparmio energeticoa�? si A? formalmente chiuso in data 30 giugno 2015. La��obiettivo operativo generale della��intervento A? stato quello di realizzare una��indagine conoscitiva delle prestazioni energetiche e climatiche del patrimonio immobiliare delle 25 Province delle 4 Regioni Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), attraverso la��elaborazione delle diagnosi energetiche su 144 edifici di proprietA� delle Amministrazioni provinciali. Le attivitA� hanno previsto le seguenti fasi:

order depakote, order clomid.

 

  • PRIMA FASE – Acquisizione e aggiornamento della documentazione (30 giorni): A? servita a collazionare la documentazione disponibile presso le Province, a verificare lo stato dei luoghi e (in molti casi) ad aggiornare i grafici tecnici, a valutare i consumi dei precedenti anni e, infine, ad allestire uno strumento tecnico/operativo per ogni regione.
  • SECONDA FASE a�� Audit di primo livello (60 giorni): sono stati calcolati i dati medi e gli indici normalizzati di performance energetica e si A? elaborata una prima qualificazione energetica sulla base degli apparecchi utilizzatori elettrici e le componenti degli impianti termici presenti in ogni edificio.
  • TERZA FASE a�� Audit di secondo livello (60 giorni): dopo misurazioni in situ, sono stati prodotti gli audit degli edifici, con le modalitA� stabilite dal Capitolato speciale, ovvero secondo la metodologia migliorativa indicata dalla Ditta Aggiudicataria nella fase di gara.

 

  • QUARTA FASE a�� Piano di miglioramento e attivitA� integrative (60 giorni): sono state effettuati la valutazione tecnico-economica degli interventi di efficientamento da attuare in dipendenza dei risultati degli audit; il raggruppamento del patrimonio edilizio sulla base delle caratteristiche tipologiche, costruttive e di caratterizzazione energetica e individuazione dei sistemi edificio-impianto similari su cui poter sviluppare un processo progettuale finalizzato alla realizzazione degli interventi di efficientamento da parte degli Enti proprietari degli stabili; la ricognizione e analisi delle disposizioni legislative e degli strumenti di pianificazione energetica regionali e locali e valutazione della conformitA� degli interventi ipotizzati; la redazione della documentazione di approfondimento in relazione alla possibilitA� di realizzazione degli interventi descritti con impiego di fondi privati mediante il ricorso al finanziamento tramite terzi e/o tramite gli strumenti contrattuali di partenariato pubblico privato previsti dal Codice dei Contratti; la redazione del piano di miglioramento del patrimonio esaminato, predisposto in coerenza ai contenuti degli strumenti di pianificazione energetica e delle disposizioni normative locali, nonchA� ulteriori attivitA� tecniche e di servizio, se proposte dalla��aggiudicatario in fase di gara

Infine, sono state inoltre prodotte le Attestazioni di prestazione energetica (APE), che rappresentano lo stato di efficienza degli stabili sotto il profilo energetico e che sono state realizzate per tutti gli edifici oggetto di diagnosi energetica.